Privacy Policy Vibeco – Waste Solutions

BONIFICA SITI CONTAMINATI SMALTIMENTO TERRENI E RIFIUTI CONSULENZA AMBIENTALE SCOPRI DI PIÚ
L'AMBIENTE É DOVE TUTTI NOI CI INCONTRIAMO DOVE TUTTI ABBIAMO UN INTERESSE COMUNE É L'UNICA COSA CHE TUTTI NOI CONDIVIDIAMO SCOPRI DI PIÚ
PROGETTAZIONE E COSTRUZIONE DI IMPIANTI DI SMALTIMENTO SCOPRI DI PIÚ
0

K di tonnellate di rifiuti gestiti

Progressivo in peso dei rifiuti prodotti dai nostri clienti ed avviati a destino finale.
INTERMEDIAZIONE , SMALTIMENTO, TRATTAMENTO E COMMERCIALIZZAZIONE DI RIFIUTI
Richiedi una Quotazione

Ricerca e Sviluppo

Servizi Ambientali

Costruzione Impianti

Rifiuti
industriali

Vibeco

Vibeco srl è un’azienda leader che opera nel settore delle bonifiche ambientali e dei rifiuti industriali e urbani con personale specializzato e con esperienza ventennale.
La società si occupa di risolvere tutte le problematiche legate all’erogazione dei servizi nel settore ambientale offrendo tutti i servizi indispensabili per la corretta esecuzione degli interventi di riqualificazione ambientale e gestione dei rifiuti.

VIBECO É UNA REALTÁ DINAMICA LEADER NELL'EROGAZIONE DI SERVIZI NEL SETTORE AMBIENTALE

Gli Impianti

Il fulcro operativo del Gruppo Vibeco è rappresentato dai due impianti di trattamento e stoccaggio rifiuti siti in Saronno (VA) e dalla discarica di rifiuti speciali non pericolosi .

Via Grieg, 71

Impianto di stoccaggio e trattamento di rifiuti speciali non pericolosi, in possesso dell’Autorizzazione Integrata Ambientale n. 3655 e s.m.i.del 07/05/2015.

Via Grieg, 87

Impianto di stoccaggio e trattamento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, in possesso dell’Autorizzazione Integrata Ambientale n. 2445 e s.m.i. del 30/10/2017 e voltura n° 2971 del 31/12/18

cer-manager-logoCER MANAGER É IL PORTALE CHE FA COMUNICARE IL MONDO DEI RIFIUTI!

Le certificazioni Vibeco

Il Gruppo Vibeco è in possesso di tutte le certificazioni di qualità, sicurezza e trasparenza al fine di rinnovare costantemente il suo impegno nel soddisfacimento delle esigenze di fornitori e clienti e nel rispetto dell’ambiente.

Maggiori Informazioni

I prodotti

A testimonianza dell’impegno costante con cui la società ricerca e sviluppa prodotti innovativi che si sposano con il rispetto per l’ambiente, nel 2006 il sig. Bruno Bella ha ricevuto il premio innovazione indetto da Legambiente per la realizzazione di un nuovo processo di produzione di elementi costituiti da calcestruzzo vibro-compresso con impiego di materie prime riciclate in collaborazione con aziende leader nel settore della produzione di blocchi per murature e pavimentazioni autobloccanti.

News

In questa sezione potrete seguirci con tutti gli aggiornamenti della nostra azienda.

Green Deal Europeo: UE per lo sviluppo sostenibile

  Entro il 2050 l’UE avrà un impatto climatico pari a zero e il piano per arrivare a questo risultato si chiama Green Deal. Una risoluzione approvata dal parlamento europeo lo scorso 15 gennaio che punta a limitare lo spauracchio del riscaldamento globale alcuni allarmanti studi calcolano un aumento diffuso delle temperature di 3 gradi […]

Continua

Decreto discariche: urgenti le correzioni del testo nazionale

È in vigore da pochi giorni ma già si rendono necessarie urgenti correzioni. Si tratta del “decreto discariche” di cui al Dlgs 121/2020 invigore dal 29 settembre che, messo alla prova dell’ operatività, manifesta limiti importanti che rischiano di impedire lo smaltimento in discarica dei rifiuti urbani e di quelli non pericolosi. In un paese senza impianti a tecnologia complessa (termovalorizzatori) la penna distratta della burocrazia può produrre seri problemi. Le criticità derivano da una serie di refusi e di disposizioni non coordinate tra loro anche perché il nuovo testo, recependo la direttiva UE 850/2018, ha sussunto in un’unica norma le disposizioni sostanziali e quelle tecniche di ammissibilità in discarica, cosi ha modificato il tenore del Dlgs 36/2003 facendo confluire tutto nello stesso testo e abrogando il Dm 27 settembre 2010. Le correzioni sono urgenti anche perché in Italia i rifiuti hanno ben pochi sbocchi diversi dalle discariche. Una delle evidenze più sonore risiede nelle disposizioni relative ai criteri di ammissibilità nelle discariche per rifiuti non pericolosi (tra cui anche i rifiuti derivanti dal trattamento dei rifiuti urbani) dove si richiamano i valori limite previsti per altra tipologia di rifiuti; infatti, invece di operare il richiamo alla tabella 5  il testo fa riferimento alla tabella 53) che, invece interessa i rifiuti pericolosi stabili e non reattivi.

Continua